bioCH4: GAS PULITO DALL’AGRICOLTURA ITALIANA

Secondo i dati del Consorzio Italiano Biogas, aggiornati a marzo 2019, in Italia sono operativi 1200 impianti di biogas che, tramite cogenerazione, immettono energia elettrica nella rete nazionale e producono calore utilizzando matrici agricole e reflui zootecnici. Il “decreto biometano” del 2 marzo 2018, supportato da un fondo incentivi di 4,7 miliardi di euro, ha posto le basi per lo sviluppo di nuovi impianti di digestione anaerobica, incoraggiando allo stesso tempo la riconversione totale o parziale degli impianti di cogenerazione a biogas esistenti per la produzione di biometano. Se prima di questa data gli incentivi erano dedicati alla produzione di energia elettrica, in questo caso si valorizza la molecola di gas metano rinnovabile, un vettore di energia versatile, programmabile, sostenibile. Le caratteristiche ...

Continua a leggere

UN SEGNALE POSITIVO: LA REGIONE LOMBARDIA PER IL BIOMETANO

Ci sono segnali che bisogna cogliere: la Regione Lombardia parla di impianti a biometano in termini espressamente positivi. E non all’ennesimo convegno sull’economia circolare ma in un documento ufficiale, in una risposta scritta sulle “limitazioni alla localizzazione di impianti di trattamento FORSU in aree ad elevata valenza agricola”. L’Assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo a proposito della tutela del suolo agricolo esplicita il concetto che “l’esclusione degli impianti di compostaggio e di digestione anaerobica dall’ambito di applicazione di tale criterio è motivata dalla circostanza oggettiva che l’attività di recupero posta in essere da tali impianti (comunque fondamentale in un’ottica di economia circolare e recupero dei rifiuti) è strettamente connessa con il mondo agricolo, in quanto ha come scopo la produzione ...

Continua a leggere

BioGNL, SEN (Strategia Energetica Nazionale) e la posizione di Legambiente

Se di bioGNL parla Legambiente bisogna alzare le antenne. Nel corso di un’audizione del luglio 2017, Legambiente, nell’ambito della Roadmap 2030 Mobilità Sostenibile del governo, all’interno di allegato al documento in consultazione sulla SEN (Strategia Energetica Nazionale) ha elaborato tre proposte di Azione (o scenari). Secondo Legambiente la Strategia Energetica Nazionale, emessa nel 2017, ha conferito al biometano liquefatto un ruolo strategico. Vediamo i contenuti principali della prima proposta, che ci riguarda direttamente. La decarbonizzazione dei trasporti al 2030 punta sui biocarburanti per la riduzione tra il 17 e il 19% di emissioni CO2 del settore, e questa riduzione può essere realizzata attraverso la produzione di biogas da FORSU e da sottoprodotti agricoli, con l’upgrading del biometano, e la liquefazione e ...

Continua a leggere

Mobilità sostenibile e LNG

Citiamo volentieri il bellissimo articolo di Gianandrea Ferrajoli sull'ultimo WIRED: "Una risposta concreta e puntuale al problema dell’inquinamento è sicuramente l’LNG o GNL (gas naturale liquefatto): un carburante eco-compatibile in grande ascesa nel settore dei trasporti e della logistica che favorisce una riduzione stimata del 25% delle emissioni di CO2 e di oltre il 90% di NoX particolato. L’uso dell’LNG è anche strategico ai fini del risparmio e dell’efficienza dell’autotrasporto in termini economici. Grazie all’impegno politico congiunto di UE e governo italiano, e a progetti europei come l’Lng Blue Corridors, il numero di stazioni di rifornimento è in costante crescita. Sono 115 le stazioni già esistenti in tutta Europa, con 45 nuove in arrivo. Numeri che descrivono già oggi ...

Continua a leggere

La principale matrice di provenienza del biometano in Italia è la forsu

Il comparto del biometano è in fase di rapida crescita: a oggi risultano realizzati allacci ai nuovi impianti produttivi per un totale di 37 milioni di metri cubi anno, mentre altri sono in fase di costruzione per oltre 230 milioni di metri cubi di gas. In Italia, ad oggi risulta un solo impianto funzionante di biometano che immette in rete quello che produce, ma nel 2018 il settore dovrebbe compiere un serio balzo in avanti. La tendenza è confermata dal report sul sistema energetico nazionale, pubblicato dal Ministero dello Sviluppo Economico, “la produzione di biometano avrà un significativo sviluppo, anche per effetto del DM del 2 marzo 2018 in cui viene considerato a tutti gli effetti una fonte di energia rinnovabile ...

Continua a leggere

Entrare nelle scuole per parlare di energie pulite

Per un’azienda attiva nel settore energia e ambiente entrare in una scuola per parlare di energie pulite ed economia circolare è un intervento strategico, non tattico. L’opzione educativa è determinante per poter partecipare al cambiamento dell’economia circolare e a uno stile di vita rispettoso dell’ambiente. Non si tratta solo di fare la propria parte per mantenere buone relazioni sul territorio e con la comunità. Parlare con i millennials vuol dire dialogare con menti davvero aperte e interessate al tema della sostenibilità ambientale. Se si vuole andare in una direzione di vero cambiamento per il climate change, per il recupero dei rifiuti, per energie e carburanti puliti, per una mobilità sostenibile, è l’opzione educativa a determinare il cambiamento culturale necessario. Il cambiamento culturale per ...

Continua a leggere